franciscogarden.com

Pittura

Francisco Garden

Tutta la vita è attesa per il meglio che verrà

Sembra dirci FRANCISCO GARDEN con ritrovato entusiasmo “ Il domani e il futuro deve essere migliore” dal punto di vista artistico sempre, ne sono il suo testimonial da diverso tempo.
Esperienze le sue, di vita vissuta e maturata attraverso vicende personali complesse, fatte didesiderio e di affermazioni, di comunicare alla contemporaneità, ma soprattutto alla storia che verrà dopo ogni esperienza: metafore di viaggi e di miti, sono il tessuto costitutivo della sua Arte prodigiosa. Il colore, il linguaggio costruttivo e anche la sfera germinante, elemento costante per ogni sua opera, cui sembra rifluire il ricomporsi del tutto, latente quanto ancora potenziale delle proprie scelte compositive, filtrando momenti saldi e la comunicazione dell’esperienza fatta a priori nell’aspetto esecutivo, prima di luoghi e incontri non casuali, del conoscere e di esprimersi prima ancora di comunicare. Più consapevole e arricchito dell’umana sorte, con l’essenza costante di quel suo “tutto”, di ritorni e di richiami al grembo materno : il mito col ritorno all’infanzia. Quale via maestra e sola sicurezza nello scorrere inesorabile del tempo, che muta e metamorfizza, che toglie e dona nuove realtà. Irresistibilmente fonte di nuove avventure artistiche un omaggio al suo paese di origine cosentino. E ottimismo, entrambi sembrano la volontà di smuovere il significato dell’unità dell’Arte, già nel ripetitivo, perduta e ritrovata, non già nella parola, ma oltre il titolo stesso di prefazione e commento. Di questo suo “viaggio e riscoperto vero volto della Vita”. Perché diverse sono le risonanze liberate dall’uomo-uomo creativo e umano, come diverse e infinite sono i percorsi segnici vorticosi e linee, curvilinee, allegoriche, decorative ludiche dell’astrazione di forte sentore Simbolista, monocromatiche e geroglifiche (Opera : Luna – Amore). In lui una forza vitale, una strenua energia, la volontà di liberare dal proprio cordone fluidico per donare, ed esorcizzare il mondo di gente dalla morsa del fato. La volontà di vivere e fare, E di raggiungere lo scopo, che è poi un libro aperto, vero volto autobiografico di nuova vita. Uno stimolo per i lettori affezionati che lo seguono da diversi anni, per la sua religiosità etica ed estetica di immagini, nelle modellazioni plastiche, nella grafica psico-emotiva delle sue composizioni. Dove predomina il tenero e il romantico amore, che tutto varca e tutto dona.

Alfredo Pasolino

Critico d’arte internazionale

Contatore

>